Respirazione: perché è così importante nel canto?

minicorso sulla respirazione

INDICE

ASCOLTA LA PUNTATA DEL PODCAST

Con questo articolo inizia la prima stagione del PODCAST “SCOPRIRE LA VOCE”! 

Nelle prossime puntate e nei prossimi articoli inizieremo ad esplorare il mondo della voce, partendo dalle fondamenta che ti permetteranno di costruire una tecnica vocale solida ed efficace.

Oggi inizieremo a parlare di uno dei pilastri fondamentali del canto: LA RESPIRAZIONE.

Se vuoi leggere l’articolo correlato alla presentazione del podcast clicca su questo link.

Ecco la prima puntata del podcast sulla respirazione:

L’aria è il “motore” che muove le nostre corde vocali e senza di essa il suono stesso non potrebbe esistere. È per questo che imparare a gestire il flusso d’aria è una cosa essenziale nel canto.

Percepire i meccanismi di respirazione associando ad essi la produzione del suono è ciò che soggiace alla tecnica vocale.

Il suono “si siede” sul fiato e con esso prende forma ed il bello è che il nostro corpo è progettato ad hoc per creare suoni in modo fluido e naturale.

A questo punto potresti chiederti:

ma se è tutto così “naturale” perché quando canto sento spesso fatica? Perché quando cerco di produrre le note “alte” ho la sensazione di dover spingere e forzare la voce?

La risposta è proprio nella respirazione

Il problema risiede fondamentalmente nella nostra quotidianità. Questo cosa significa? Significa che la “naturalezza” nel fare ciò che ci è dato per natura spesso si perde a causa dei ritmi frenetici della vita e la respirazione è una delle cose che risente maggiormente di tutto ciò.

L’ansia e lo stress influiscono direttamente sul nostro modo di respirare e conseguentemente anche sul nostro modo di parlare e cantare.

Dobbiamo quindi “resettare” il sistema e ripristinare la nostra modalità “naturale” di prendere fiato e di produrre i suoni.

Gli esercizi di respirazione sono tra le prime cose che vengono affrontate durante i corsi di canto ma non di rado vengono sottovalutati o peggio ancora non vengono capiti, tanto da essere accantonati come “procedura superflua”.

Cerca di non commettere questo errore!

Nel momento in cui esegui questi esercizi prova a concentrarti sulle percezioni fisiche durante le varie fasi respiratorie.

Capta tutto ciò che ti porta beneficio e fai in modo di “memorizzare” tutte queste sensazioni: annotale su un quaderno o su un’agenda in modo da fissare il ricordo anche sulla carta.

Per capire come respirare quando canti devi prima di tutto aver chiari i meccanismi respiratori anche a livello anatomico. Attenzione non ti sto dicendo di studiare libroni e manuali di medicina!

È sufficiente che tu conosca le nozioni basilari riguardanti il nostro apparato respiratorio per comprendere e soprattutto “visualizzare” quanto avviene dentro il tuo corpo durante la fonazione: come si comportano i polmoni e qual’è il lavoro che svolge il diaframma.

health, medicine, anatomy

Una volta che avrai “ripassato” e chiarito questi concetti inizia a “sperimentare” la respirazione con un occhio più critico e sensibile. Ti assicuro che noterai la differenza!

In questo modo lo scopo degli esercizi si paleserà nella tua mente e non sembreranno più così superflui! Comprenderai perché è così importante gestire e controllare al meglio il flusso d’aria per ottenere dei suoni puliti e precisi.

Gli esercizi ti permetteranno di iniziare a "percepire" profondamente la respirazione

Esistono tantissimi esercizi per la presa di coscienza del meccanismo respiratorio funzionale al canto e tutti hanno le loro specifiche funzioni che ti aiuteranno a percepirlo in modo sempre più chiaro.

Ciò che ti consiglio di fare è dedicare il giusto tempo a queste pratiche perché più cercherai di “sperimentare” più il tuo corpo metabolizzerà e automatizzerà la corretta gestione del fiato.

Prima di scaldare la voce e prima di cantare quindi prendi l’abitudine di “fare respirazione” per alcuni minuti in modo da renderla automatica e “attiva durante la fonazione.

Parti dalle cose più semplici:

Ora prova semplicemente a respirare, prima con il naso e poi con la bocca. Ti consiglio di avvalerti anche di uno specchio per monitorare visivamente ciò che avviene durante l’inspirazione e l’espirazione.

Cerca di mantenere una postura corretta raddrizzando la colonna vertebrale e senza creare curve innaturali soprattutto al livello lombare (per aiutarti puoi appoggiare la schiena al muro in modo da correggere eventuali atteggiamenti sbagliati).

Il tuo corpo deve essere rilassato e “morbido”, fai in modo di non irrigidire collo e spalle.

Associa ad ogni respiro delle sensazioni di benessere: l’aria fresca e pulita di montagna, il profumo di un fiore, la brezza in riva al mare e via dicendo.

Controlla, tramite lo specchio, di non alzare le spalle e il petto durante l’inspirazione e concentrati sull’aria che andrà a “gonfiare” l’addome.

L’espansione della pancia avviene a 360° (se sei appoggiato al muro potrai percepirlo ancora meglio):

Sentirai l’addome espandersi in avanti, le costole fluttuanti di lato e la zona lombare verso dietro.

respirazione

Utilizza uno specchio per monitorare la tua respirazione.

respirazione

Ricordati di annotare tutte le tue sensazioni e percezioni legate a respiro.

Dedica alla respirazione il tempo necessario, non bypassarla!

Prenditi alcuni minuti per provare questo semplice ma essenziale esercizio, concentrati sulle sensazioni e percezioni fisiche date dalla respirazione e memorizzale! 

Se farai tutto ciò con costanza e attenzione sentirai presto dei benefici non solo nel canto ma anche all’interno della tua vita quotidiana!

Quindi cosa stai aspettando? Inizia a sperimentare e a scoprire queste sensazioni per metterle poi a servizio della tua voce.

Se hai delle domande o vuoi esprimere il tuo parere sull’argomento lascia un commento qui in basso, sarò lieta di risponderti al più presto! 

CIAO ALLA PROSSIMA!

Questo articolo ti è stato utile?  Pensi possa servire anche a qualche tuo amico o amica? Se la risposta è SI: 

Condividilo! 😉

Lascia qui il tuo commento